5 motivi per riscoprire la gentilezza

La gentilezza esiste ancora? 5 motivi per riscoprirla e apprezzarne i benefici effetti.

 #1 La gentilezza è un modo d’esprimersi ma, soprattutto, è un modo per coltivare sentimenti e qualità interiori. La pratica di gentilezza è l’atto di questa coltivazione.

#2 Agendo con gentilezza prima di tutto verso se stessi, si possono ritrovare equilibrio, armonia, forza vitale.

#3 Il cuore è come un lago, calmo e sereno, accogliente e profondo. Le nostre emozioni possono essere come le bestie feroci che vanno al lago per bere. Scacciarle renderebbe le acque mosse e torbide. Rimanere nella calma consapevolezza del lago ci permette di vedere la verità del nostro cuore. Essere gentili quindi significa anche non essere idealisti: non coltivare un’immagine irreale di noi stessi e della nostra vita

#4 “Solo le persone gentili sono veramente forti” ha detto James Dean

#5 La tolleranza nasce dalla pratica della gentilezza. La pratica della gentilezza è essenziale perché ci permette di andare al di là della visione ristretta delle nostre colpe e delle colpe altrui.

Se condividete uno o più di questi punti potrebbe interessarvi seguire il seminario residenziale, sulla gentilezza a settembre, in Liguria. Si intitola, infatti La pratica della gentilezza”. L’incontro è organizzato da Nicoletta Cinotti, psicoterapeuta, Local Trainer della Società Italiana di Analisi Bioenergetica e istruttore senior di protocolli MBSR, MBCT e Mindfulness Interpersonale, e nello spazio di un fine settimana si propone di affrontare il tema di quanto sia importante agire con gentilezza,. Il tutto, con l’aiuto di strumenti preziosi come la bioenergetica e la mindfulness.

L’appuntamento di settembre, dall’11 al 13, può essere il modo migliore per ritrovare la gentilezza in uno scenario accogliente e naturale, Giaiette, in cui si potrà sperimentare un’alternanza di lavoro corporeo, pratica formale, pratica informale, spazio di riflessione e spazio di condivisione. Il ritiro prevede un giorno di pratica silenziosa. Avere già una pratica di mindfulness o di bioenergetica permetterà una diversa profondità dell’esperienza ma non è una condizione necessaria. Essere principianti è una fortuna da nutrire tutti, tutti i giorni.

Quando

11-13 Settembre 2015

Dove

Casa di Giaiette, Genova

Info e approfondimenti

nicoletta.cinotti@gmail.com

http://nicolettacinotti.net/eventi/ritiro-la-pratica-della-gentilezza/

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi