5.900 fughe di gas naturale scoperte a Washington

Durham, Carolina del Nord – Più di 5.893 perdite da invecchiamento gasdotti sono stati trovati sotto le strade di Washington, DC da un gruppo di ricerca della Duke University e Boston University. Una dozzina di fughe potrebbero aver posato rischi di esplosione, hanno detto i ricercatori. Alcuni pozzetti avevano concentrazioni di …

5.900 fughe di gas naturale scoperte a Washington

Durham, Carolina del Nord – Più di 5.893 perdite da invecchiamento gasdotti sono stati trovati sotto le strade di Washington, DC da un gruppo di ricerca della Duke University e Boston University.

Una dozzina di fughe potrebbero aver posato rischi di esplosione, hanno detto i ricercatori. Alcuni pozzetti avevano concentrazioni di metano alto come 500.000 parti per milione di gas naturale – circa 10 volte maggiore della soglia a cui possono verificarsi esplosioni.

Quattro mesi dopo aver telefonato sulle perdite alle autorità cittadine, il team di ricerca è ritornato e ha scoperto che nove sono ancora a livelli pericolosi di metano. “Trovare le fughe per la seconda volta, quattro mesi dopo, è stato davvero sorprendente”, ha affermato Robert B. Jackson, professore di scienze ambientali alla Duke che ha condotto lo studio.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I ricercatori hanno pubblicato i loro risultati questa settimana nella rivista peer-reviewed Environmental Science & Technology .

“La riparazione di queste perdite consisterà nel migliorare la qualità dell’aria, aumentare la salute e la sicurezza dei consumatori, e risparmiare denaro”, ha detto Jackson. “La sicurezza è migliorata negli ultimi due decenni. Ora è il momento di fare ancora meglio.”

A livello nazionale, i fallimenti di gasdotti di gas naturale provocano una media di 17 morti, 68 feriti e 133.000 mila dollari di danni alla proprietà ogni anno, secondo la U.S. Pipeline and Hazardous Materials Safety Administration.

Oltre al pericolo di esplosione, le perdite di gas naturale costituiscono anche un’altra minaccia: il , l’ingrediente principale del gas naturale, è un potente gas da effetto serra che può anche catalizzare la formazione di ozono. Le perdite di rete sono la principale fonte causata dall’uomo di metano negli Stati Uniti e contribuiscono a 3 miliardi di dollari persi e dispersi per il gas naturale ogni anno.

La squadra di Jackson ha collaborato con i ricercatori dell’Università di Boston e la Gas Safety, Inc. . Il team ha mappato le fughe di gas in tutte le 1.500 miglia della strada all’interno di Washington con un alta precisione con un Picarro G2301 Cavity Ring-Down con spettrometro installato in un GPS con auto attrezzata. Le analisi di laboratorio hanno poi confermato la presenza di firme chimiche isotopiche del metano ed etano presenti strettamente allineate a quello delle fuoriuscite di gas.

Questa è una immagine satellitare del Distretto di Colombia, con grafici a barre che mostrano dove si trovavano perdite di gas naturale sotto le strade della città e in che concentrazione di metano è stato identificato:
gas naturale distretto colombia

La concentrazione media di metano osservata nelle perdite era di circa 2,5 volte superiore rispetto a campioni di aria di fondi raccolti in città. I livelli di metano in alcune perdite erano alte come 89 parti per milione, circa 45 volte superiori a normali livelli di fondo.

Il team ha anche misurato la quantità di metano che veniva da quattro perdite a livello stradale individuali. “Le emissioni di metano provenienti da queste quattro perdite variava da 9.200 a 38.200 litri al giorno per ogni perdita, il che è paragonabile alla quantità di gas naturale utilizzata tra il 2 e il 7 case”, ha detto Duke Ph.D. studente Adrian Down.

L’anno scorso, il team ha mappato più di 3.300 perdite di rete gas naturale sotto 785 km di strada nella città di Boston. “La densità media di fughe di notizie che abbiamo mappato nelle due città è paragonabile, ma le concentrazioni medie di metano sono più alte a Washington”, ha detto Nathan G. Phillips, professore presso il Dipartimento di Boston University di Terra e Ambiente.

Come Washington e Boston, molte città degli Stati Uniti hanno gasdotti vecchi che possono essere soggetti a perdite. I ricercatori raccomandano di effettuare campagne di mappatura di fughe di gas coordinate nelle città in cui l’infrastruttura è ritenuta a rischio.

Il nuovo studio arriva in un momento in cui l’invecchiamento dei gasdotti della nazione sta generando maggiore attenzione legislativa. Lo scorso novembre, il senatore Edward J. Markey (Massachusetts) ha introdotto due nuovi progetti di legge per accelerare la sostituzione di condotte di gas naturale negli stati con le infrastrutture più anziane, offrendo nuovi programmi federali e incentivi per aiutare a coprire i costi delle riparazioni.

“Abbiamo bisogno di mettere i giusti incentivi finanziari a posto”, ha detto Jackson. “Le aziende e le commissioni di pubblica utilità hanno bisogno di aiuto per riparare le perdite e sostituire i vecchi tubi di ghisa più velocemente.”

Il Co-autore del nuovo studio con Jackson, e Phillips sono stati Charles W. Cook and Kaiguang Zhao, of Duke’s Nicholas School of the Environment; Robert C. Ackley of Gas Safety, Inc.; and Desiree L. Plata of Duke’s Pratt School of Engineering.

Il finanziamento è della Duke’s Nicholas School of the Environment e del Duke Center on Global Change.

Fonte news: www.eurekalert.org

Per questa notizia si ringrazia:

Globo Channel – web, curiosità, scienza, tecnologia, record mondiali, video-tutorial dall’italia e dal mondo

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

5.900 fughe di gas naturale scoperte a Washington

5.900 fughe di gas naturale scoperte a Washington

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi