Tradizioni di Natale curiose dal mondo

Il Natale è una festa cristiana che celebra la nascita di Gesù: cade il 25 dicembre per la maggior parte delle Chiese cristiane occidentali e greco-ortodosse

Per le Chiese ortodosse orientali cade invece il 6 gennaio, mentre è festeggiato il 7 gennaio per le Chiese ortodosse slave

Secondo i cinici,i il Natale è solo uno stratagemma di marketing utilizzato dalle aziende per far spendere soldi inutili. Ma una volta, il Natale era una celebrazione deliziosa, in onore di San Nicola – un vescovo turco che ha lasciato cadere l'oro giù per un camino – o Gesù, un bambino che è nato in uno spoglio abbeveratoio. Quest'anno, è il momento di tornare alle radici del Natale, celebrandolo nei modi più strani che ci siano.

 

Spagna

Caga Tiò – tradotta approssimativamente in "legna da ardere" – è una delle tradizioni più carine che ci siano, proveniente dalla regione spagnola della Catalogna.

Un volto sorridente, il naso rosso e le gambe sono bloccati su un tronco pieno di caramelle. Durante l'avvento, i bambini fingono di nutrire il tronco, lo coprono con una coperta oppure con un Maglione natalizio quando pensano che abbia freddo e si prendono cura di esso come un animale domestico.

Poi, alla vigilia di Natale, lo bastonano e mangiano le caramelle che fuoriescono da esso.

 

Islanda

Alla vigilia di Natale, un mostruoso gatto gigante si insinua lungo l'Islanda, mangiando persone che non hanno ricevuto vestiti come regali. La "jalak-tturinn", come è conosciuta in islandese, insegna ai bambini che il duro lavoro ti porterà nuovi vestiti e ti salverà dall'essere divorato da un gatto demone.

 

Repubblica Ceca

Alla vigilia di Natale le donne single stanno di fronte a una porta e gettano una scarpa sopra alla spalla. Se la scarpa atterra di fronte alla porta, si sposeranno entro l'anno. Se la scarpa invece è rivolta verso qualsiasi altra direzione, allora dovranno subire per un altro anno le domande dei parenti curiosi di sapere quando si sposeranno anche loro.

 

Norvegia

Molto tempo fa, i norvegesi credevano che alla vigilia di Natale streghe e altre creature magiche uscissero alla ricerca di scope da cavalcare. Ed è proprio da questa concezione che ne è scaturita la tradizione secondo la quale, prima di andare a letto il 24, i norvegesi devono nascondere tutte le loro scope.

 

Venezuela

A Caracas, pattinare a Natale di prima mattina è diventata oramai una tradizione. In molte parti della capitale, l'accesso ai veicoli viene interrotto e le strade sono prese d’assalto dai pattinatori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi