Le donne che lavorano di notte sono più a rischio cancro: tumori a pelle, seno e intestino

Le donne che lavorano di notte sono più a rischio cancro: tumori a pelle, seno e intestino

Le donne che lavorano di notte hanno un rischio superiore di ammalarsi di cancro. Nello specifico, hanno maggiore probabilità di sviluppare tumori della pelle (+41 percento), del seno (+32 percento) e gastrointestinali (+18 percento) rispetto alle donne che non sono impegnate in lavori notturni a lungo termine. Lo ha determinato un team di ricerca dello State Key Laboratory of Biotherapy and Cancer Center presso la Sichuan University di Chengdu, Cina, dopo aver condotto un approfondito studio di revisione su 61 distinte ricerche.

Gli studiosi, coordinati dal dottor Xuelei Ma, oncologo presso l’ospedale annesso all’ateneo cinese, hanno raccolto ed esaminato i dati di quasi quattro milioni di donne provenienti da Europa, Nord America, Asia e Australia, fra le quali erano stati diagnosticati 114.628 casi di cancro. L’analisi statistica è stata condotta per far emergere un’associazione tra il lavoro notturno a lungo termine e undici delle neoplasie più diffuse. I ricercatori cinesi hanno effettuato un’ulteriore analisi più specifica dedicata alle infermiere, una categoria che spesso si presta a studi scientifici. In questo caso, Ma e colleghi hanno valutato l’associazione con sei tipi diversi di tumori.

Nel complesso, nelle donne che lavorano di notte il rischio di ammalarsi di cancro aumenta del 19 percento. Tra le sole infermiere, che in media si sottopongono a più esami medici, il rischio rispetto a donne non impegnate in lavori notturni è risultato superiore del 58 percento per il cancro al seno, del 35 percento per quelli gastrointestinali e del 28 percento per quello al polmone. Curiosamente, il rischio aumentato è stato trovato solo per le lavoratrici nordamericane ed europee, probabilmente perché, spiegano gli studiosi, in questi territori si registrano livelli di ormoni sessuali più elevati, associati allo sviluppo di tumori.

Un altro dato interessante emerso dall’indagine risiede nella crescita del rischio relativo al cancro al seno, uno dei più diffusi: per ogni 5 anni di lavoro notturno, Ma e colleghi hanno infatti rilevato un aumento del 3,3 percento. I risultati potrebbero aiutare istituzioni e governi a mettere a punto piani per limitare – ove possibile – i turni notturni, che risultano in costante crescita negli ultimi anni. I dettagli dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention.

[Credit: StartupStockPhotos]

Fonte: Le donne che lavorano di notte sono più a rischio cancro: tumori a pelle, seno e intestino

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment