Italia e Germania propongano un piano di rilancio dell’integrazione europea

Pier Virgilio Dastoli e il Presidente della Repubblica
 Mattarella lo scorso 20 aprile. 
Il Consiglio italiano del Movimento Europeo si associa alle celebrazioni per i settanta anni della Liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo, che preludeva alla fine del secondo conflitto mondiale frutto della follia sterminatrice di Hitler e Mussolini.
Il Movimento europeo sottolinea e ricorda che l’ideale di un’Europa libera e unita in un sistema federale secondo i principi di pensiero ed azione scritti da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi e Eugenio Colorni nel Manifesto di Ventotene appartiene al patrimonio culturale e politico della Resistenza.

Il Movimento europeo è convinto che la crisi profonda del progetto di integrazione europea richieda un rinnovato impegno delle associazioni e della società civile organizzata per rilanciare le ragioni di quell’ideale che si richiamavano ai valori della solidarietà e dello stato di diritto.
Il Movimento europeo ritiene urgente e indispensabile che le classi dirigenti di Germania e Italia, i due paesi che furono alle origini dell’immane genocidio del secondo conflitto mondiale, si assumano la responsabilità di proporre un piano di rilancio del progetto di integrazione politica dell’Europa indirizzando un appello al Parlamento europeo affinché – a nome dei cittadini europei che lo hanno eletto – decida di elaborare e adottare una Legge fondamentale per una Comunità federale discutendola con gli eletti nazionali e sottoponendola ad un referendum paneuropeo che potrebbe aver luogo, nei paesi che lo vorranno, il 25 marzo 2017 in coincidenza con il sessantesimo anniversario della firma dei trattati di Roma.
Il Movimento europeo si appella al mondo associativo, alla società civile e alle organizzazioni rappresentative dell’economia e del lavoro chiedendo loro di sostenere quest’impegno e di diffonderlo attraverso la stampa, i media e i loro siti web il 21 giugno 2015 in un’ideale “Maratona per la democrazia europea” alla vigilia del Consiglio europeo del 25 giugno.
Pier Virgilio Dastoli 
(Presidente del Movimento Europeo)
twitter@PDastoli

Potsdamer Platz: Germania, Europa

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment